Servizi Full Cycle

Offerta integrata per innovare concretamente

I servizi che offriamo alle imprese sono studiati per rispondere ad un approccio “Full Cycle” all’innovazione. Potremmo definirlo un approccio “olistico” che viene poi declinato in accordo con le linee strategiche dell’impresa cliente.

Innovare richiede visione strategica e approccio sistemico, altrimenti le iniziative restano troppo “tattiche” e non favoriscono la crescita dell’impresa in termini di “mindset” ovvero di cultura interna atta a favorire a tutti i livelli un apporto concreto allo sviluppo dell’innovazione.

Il ruolo dell’Acceleratore G2 è quello di un partner di sviluppo del percorso, sia che si tratti di focalizzare elementi di strategia, sia che si tratti di mettere in atto attività di esplorazione esterna in logica “Open Innovation” o di sviluppare una “Community” interna. Riteniamo che la contaminazione guidata con fonti esterne di innovazione e in particolare con le Start-up, favorisca una accelerazione appunto del processo volto a costruire nel tempo un vero e proprio “Ecosistema di Business” innovativo in grado di accogliere le sfide del mercato e di creare nuove opportunità per l’impresa.

Criteri di Fitting Start-up & Open Innovation

Nella ricerca di fonti esterne di innovazione, laddove siano coinvolte le Start-up, il processo di selezione e ingaggio è regolato da quelli che definiamo i criteri di “fitting” in logica Open Innovation. E’ importante valutare la congruenza con la piattaforma business e tecnologica del cliente, come la Start-up si inserisce nel percorso di Business Model Innovation e in riferimento al mercato indirizzato, il TRL (Technology Readiness Level) della Start-up, il “gap” tecnologico che intercetta, le problematiche di integrazione, anche solo in logiche di collaborazione, la composizione del team della Start-up e come si interfaccia con l’azienda.

Approfondiamo insieme il potenziale dei nostri servizi?

Niente di meglio che avviare un approfondimento diretto, saremo lieti di incontrarvi senza impegno per capire meglio le vostre esigenze di innovazione e definire approcci e servizi specifici per la vostra azienda.

Share This